Parco Naturale e Museo Civico

IL PARCO NATURALE REGIONALE DELLA LESSINIA

Il Parco Naturale Regionale della Lessinia si estende nel territorio dei Tredici Comuni Veronesi. Erbezzo, Bosco Chiesanuova, Roverè, Grezzana, Velo, Selva di Progno, Vestenanova, S.Giovanni Ilarione, Roncà, Dolce, Fumane e Marano di Valpolicella). Il Parco comprende una serie di riserve naturalistiche, come le cascate di Molina, il Ponte di Veja, la foresta dei Folignani, etc. ed è gestito dalla Comunita' Montana della Lessinia insieme con i rappresentanti dei vari Comuni interessati. Lo scopo del Parco è quello di tutelare le particolarita' naturalistiche e paesaggistiche della zona, pur consentendo e promuovendo la fruizione turistica della zona, soggetta a tutela in base alle norme del Piano Ambientale. Per ulteriori notizie è d'obbligo una visita al sito internet ufficiale del Parco: www.lessiniapark.it


IL MUSEO CIVICO ETNOGRAFICO "LA LESSINIA: L'UOMO E L'AMBIENTE"

E' questa la denominazione del Museo Civico Etnografico di Bosco Chiesanuova (VR) situato vicino alla Piazza della Chiesa in Via Spiazzi 4. Esso è stato istituito nel 1981, nell'edificio che ha ospitato la prima sede municipale del paese dopo l'unità d'Italia. La finalità del Museo è quella di documentare, attraverso l'esposizione di oggetti originali, foto e modelli in scala, una sintesi dei principali aspetti dell'ecologia umana del passato e del presente in Lessinia. Nella struttura, che può essere considerato come un libro aperto sulla cultura, le tradizioni, le attività delle genti dell'altopiano lessinico, sono allestite le seguenti sezioni: la preistoria, l'alpeggio, la fienagione, il "baito" e la lavorazione del latte, la produzione del carbone vegetale, del ghiaccio e della calce, la falegnameria, la filatura e la tessitura e la religiosità popolare. Questa sezione è di particolare interesse storico e valore artistico per l'esposizione della campana in bronzo della Chiesetta di Santa Margherita del 1425 con scritte gotiche e disegni in rilievo, di due tavolette in pietra del XVII secolo e di una collezione di figurette in ferro battuto di probabile derivazione cimbra. Fanno parte integrante del Museo anche le due sezioni esterne a carattere tematico: la "Giassàra del Grietz" e il "Baito della Coletta". La "Giassàra del Grietz", situata nell'omonima contrada, si trova a circa 4 Km dal centro di Bosco Chiesanuova, sulla strada per S. Giorgio.
Si tratta di una costruzione circolare in parte interrata, adibita un tempo alla conservazione del ghiaccio che d'inverno veniva tagliato nella pozza adiacente e poi venduto in varie località della Pianura Padana in estate. Il "Baito della Coletta" si trova in località Coletta sulla strada per Erbezzo, a circa 1,5 Km dal centro di Bosco Chiesanuova. Il "baito", del 1729, è una costruzione rettangolare utilizzata un tempo per la lavorazione del latte. All'interno di particolare valore architettonico è la volta a botte del "logo del late" e pure interessanti sono gli utensili originali usati per la produzione del burro e del formaggio. Al fine di promuovere la conoscenza e la valorizzazione del Museo presso le nuove generazioni, a partire dal 2001 la Associazione Amici del Museo Civico Etnografico ha iniziato la pubblicazione di Informamuseo, un foglio informativo distribuito nelle scuole locali sul quale sono pubblicati articoli e contributi di vario genere nonchè notizie sulle iniziative promosse dall'Associazione. 

Gli orari di apertura del Museo sono:
Sabato 9 - 12 / Domenica e festivi ore 17 - 19 

Luglio - Agosto e festività natalizie:
martedì - venerdì - sabato - domenica e festivi ore 17 - 19
sabato feriale aperto anche ore 9 - 12
Giorno di Natale chiuso. 

Sono possibili visite guidate in altri giorni ed orari previa prenotazione telefonando al numero 045 6780280 - email museocivico@boscochiesanuova.net 

© 2017 Comune di Bosco Chiesanuova, Piazza della chiesa 35, 37021 Bosco Chiesanuova (VR) tel. 045 7050022 - fax 045 7050389 - P.IVA 00668140239 - Contatti

Privacy Policy